Piattaforma operativa

Per essere all'altezza dell'attuazione passo per passo e del modo di procedere agile dei progetti Open eGov, non solo è necessario adattare il modello progettuale, ma bisogna anche tener conto del fatto che in un simile contesto il risultato del progetto non viene testato, validato e messo in funzione una sola volta, ma x volte. La piattaforma Open eGov risponde a queste esigenze grazie ad un ambiente specifico.

Base e obiettivi

Durante la realizzazione graduale e la progressiva introduzione sul mercato, gli innovativi progetti della famiglia Open eGov beneficiano di un'agile piattaforma operativa. Dopo la finalizzazione della soluzione è normalmente previsto un trasferimento in un ambiente operativo tradizionale. Esistono tuttavia applicazioni, come PMI Admin, lo sportello delle esecuzioni o l'ordinazione in linea di estratti del casellario giudiziale, che rimangono in permanenza sulla piattaforma operativa Open eGov. Quest'ultime assicurano il funzionamento della piattaforma dal punto di vista finanziario e la rendono attrattiva per quelle applicazioni che vengono ospitate solo durante la fase introduttiva.

La piattaforma operativa Open eGov soddisfa esigenze assai strette in relazione alla protezione dei dati ed alla loro sicurezza, che vengono qui di seguito trattare brevemente. Spiegazioni dettagliate sono disponibili sotto forma di direttive sulla sicurezza e di cataloghi delle caratteristiche all'attenzione dei responsabili IT nei progetti concreti.

Protezione dati

Le applicazioni Open eGov rispettano integralmente le direttive sulla protezione dati. I dati vengono sempre elaborati, salvaguardati e trasmessi con la necessaria cura. La pratica concernente lo stoccaggio e l'elaborazione dei dati può venir così definita:

  • L'utente finale ha il controllo sui suoi dati. Le informazioni vengono stoccate solo con il consenso dell'utente e la trasmissione ad un ufficio, quando è il caso, avviene solo su esplicito ordine dell'utente.
     
  • Le applicazioni Open eGov sono conformi al principio della finalità. Ciò significa che possono venir richiesti all'utente unicamente i dati assolutamente necessari alla transazione in questione e che ci si astiene dal raccogliere dati non necessari.
     
  • I dati non vengono mai trasmessi a terzi, ma solo all'ufficio di destinazione, e anche questo avviene solo su esplicito ordine dell'utente.

I dati vengono cancellati non appena non sono più necessari al disbrigo del caso in questione. Fanno eccezione a questa regola quei dati che l'utente salva deliberatamente sul sito web per un'utilizzazione futura.

Sicurezza delle informazioni

Una premessa essenziale alla protezione dei dati è la sicurezza dei dati. Quest'ultima dipende da tutta una serie di misure tese a minimizzare le conseguenze di eventi indesiderati (ad esempio interruzioni di corrente, attacchi informatici, perdita di dati, sovraffollamento ecc.). Si tratta di misure fisiche, logiche ed organizzative.

Dal 2011 la ditta alla quale è stata affidata la gestione operativa della piattaforma Open eGov dispone di una certificazione ISO 27001, lo standard internazionale per la sicurezza delle informazioni.

Prontezza in caso di guasti

Dal mese di aprile 2012 la piattaforma Open eGov è sensibilmente più sicura anche in caso di guasti o catastrofi. E' stato infatti montato un secondo centro di calcolo in un luogo geograficamente diverso, ciò che in caso di guasti o di catastrofi permette una rapida ripresa dell'operatività di quelle applicazioni designate come importanti per l'esercizio.

Temi

Ultima modifica 14.07.2020

Inizio pagina