Concetti specifici

La funzione principale è in effetti la firma di documenti, dunque l'autentificazione certa della loro provenienza. Tutte le altre funzioni (la validazione, la trasmissione, il pagamento ed i formulari web) sono funzioni ausiliarie. I documenti in questione possono essere documenti elettronici redatti al computer oppure documenti risultanti dalla compilazione di formulari in linea.

Immissione dati
I documenti ed i formulari elettronici stanno al centro delle applicazioni Open eGov. In quest'ambito la piattaforma Open eGov supporta procedure strutturate in grado di guidare (grazie all'ausilio dei cosiddetti assistenti) l'utente nel processo d'immissione dei dati in linea, come pure procedure semplici mediante le quali trattare i documenti redatti al computer e trasformati in documenti PDF.

Questi documenti elettronici di diversa provenienza vengono elaborati dai prodotti Open eGov. I documenti vengono firmati, le firme vengono validate, i documenti vengono poi trasmessi in modo sicuro e le prestazioni possono venir pagate.

Firma
"Per firma elettronica si intende un insieme di dati in forma elettronica grazie ai quali è possibile identificare il firmante e l'autorità di certificazione della validità della firma, nonché l'integrità dei documenti firmati elettronicamente. La firma elettronica corrisponde dal punto di vista tecnico ad una firma autografa apposta su un documento cartaceo. [...] La firma elettronica viene spesso erroneamente confusa con la firma digitale. La firma digitale indica una categoria di procedure crittografiche (algoritmi di crittografia), mentre la firma elettronica è una nozione giuridica." (Libera traduzione della definizione di firma elettronica proposta da Wikipedia in lingua tedesca).

I documenti vengono prodotti da diverse fonti (cittadino, autorità) ed in diverse forme (singole lettere, circolari, transazioni di diverso genere). Per rispondere in modo adeguato a questa molteplicità Open eGov mette a disposizione diversi moduli.

Trasmissione
La trasmissione sicura di documenti tra autorità oppure tra autorità e cittadino oppure ancora tra autorità ed imprese consiste in quanto segue:

  • Trasmissione sicura (i dati non possono venir modificati)
  • Stoccaggio intermedio in forma cifrata (i dati non possono venir letti da terzi)
  • Identificazione certa della provenienza (il mittente è identificabile con certezza)
  • Certificabilità della fornitura / dell'avvenuto ritiro da parte del destinatario (emissione di una ricevuta).

Open eGov mette a disposizione diversi moduli in grado di rispondere a tutti questi bisogni.

Validazione
Dopo la ricezione di un documento elettronico firmato si dovrebbe poter controllare la validità della firma elettronica. Tale controllo deve poter rispondere alle seguenti domande:

  1. Il documento è stato nuovamente modificato dopo l'apposizione della firma?
  2. Il certificato utilizzato risulta valido al momento del controllo? In caso negativo, era valido (vale a dire non scaduto né revocato) al momento dell'apposizione della firma?
  3. La marca temporale inclusa nella firma è valida?
    NB: Solo una marca temporale esterna permette di certificare la validità del certificato al momento dell'apposizione della firma (l'ora locale di un PC può essere modificata; per questo motivo una marca temporale locale non è sufficiente).
  4. Il certificato utilizzato è un certificato qualificato conforme al diritto svizzero (FiEle) e soddisfa i requisiti giuridici della forma scritta?
  5. La persona che ha firmato era autorizzata a farlo? (ad esempio capo del casellario giudiziale, notaio in funzione al momento della firma, funzionari ecc.)
  6. Dopo tutte le verifiche precedenti, un documento elettronico valido è stato nel frattempo revocato?

Adobe (Acrobat) Reader può rispondere alle prime tre domande, ma non alle altre tre . Per questa ragione per la validazione dei documenti nelle soluzioni Open eGov finora realizzate viene utilizzato il programma di validazione Open eGov.

Pagamento
Secondo il principio della riscossione di emolumenti proporzionata alle prestazioni molte offerte di governo elettronico sono a pagamento. Un modulo per i pagamenti è dunque un elemento fondamentale della piattaforma Open eGov.

La soluzione Open eGov per i pagamenti deve integrarsi facilmente nella soluzione e-government ed accostarsi il più possibile alle soluzioni esistenti.

Open eGov offre due distinti modelli di pagamento:

  • la completa integrazione in una procedura in linea, che permette l'incorporazione rapida e sicura del processo di pagamento in un sistema di governo elettronico del quale il servizio finanziario (Yellowpay Admin) è parte del sistema contabile globale della Confederazione ed il versamento viene accreditato direttamente sul conto corrente postale dell'ufficio che eroga la prestazione.
  • Per procedure di altro genere, ad esempio quando la prestazione viene erogata telefonicamente, viene scelto un altro modo: l'utente paga la prestazione e riceve una ricevuta elettronica firmata da presentare al fornitore della prestazione, il quale la validerà.

Esempio d'integrazione
L'esempio che segue mostra una tipica integrazione di alcune componenti Open eGov in una soluzione e-government.

Il cittadino inoltra un formulario sotto forma di documento PDF firmato. La firma del cittadino viene verificata dal sistema e, se ok, una ricevuta viene generata, poi firmata e quindi spedita al cittadino. Il documento inoltrato, come pure i metadati relativi alla ricezione, alla validazione ed all'emissione della ricevuta, vengono in seguito inoltrati come contenitore eCH-0039 ad un'applicazione specifica.

integrationsbeispiel-i

Link importanti

Prodotti

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 10.12.2014